RUBRICA ASTROLOGICA – TORO (parte 3)

TORO. I PIACERI.
Balzac è del Toro. Lo prendo come esempio di una delle caratteristiche del segno: l’appetito di vivere e di gioire. Viene ricordato come grande intenditore di vini e manicaretti. Il suo appetito non si ferma, però, al cibo ma si espande ad ogni bene materiale e in particolare a donne e denaro. Temi che troviamo al centro della sua voluminosa Commedia Umana.
Giove e Venere, i due pianeti che maggiormente caratterizzano l’edonismo, sono presenti in posizione forte nel segno1TORO_EUROPA_b
La Venere del Toro non è la Venere Afrodite che troveremo nella Bilancia, è la più primitiva Venere-Astarte, più terrestre e carnale. Grande Madre, sensuale e generatrice.
Anche i Miti legati al Toro sono caratterizzati da una forte sensualità. Giove che seduce e rapisce Europa sotto forma di Toro. La moglie di Minosse, Pasifae, che si innamora perdutamente di un Toro bellissimo uscito dalle acque e, grazie ad un’invenzione di Dedalo, riesce ad avere con lui un rapporto sessuale da cui nasce il Minotauro, metà toro metà ragazzo. Arianna che presa da passione per Teseo lo aiuta ad uccidere il “Mostro” suo fratello.
La donna Toro. Avevo deciso di iniziare la rubrica con un omaggio ad una donna, perché il Toro è segno della femminilità per eccellenza.
Dopo il Segno decisamente maschile, l’Ariete, il Toro ci presenta la Femminilità più corposa, sensuale, edonista dello Zodiaco.
Ho cercato, quindi, tra i personaggi famosi del Toro quella che potesse rappresentare le caratteristiche della donna del segno. Ho trovato la bellezza prosperosa e sensuale di Letizia Casta, o di Moana Pozzi, ma so troppo poco di queste donne per farne l’emblema del Segno.

O forse non riesco a trovare nessuna che mi soddisfi perché mia nonna era del Toro e ne associo a lei le caratteristiche. Nove figli! Figli e figlie dal carattere focoso e litigioso e lei, in mezzo alla famiglia, con la sua ferma pacatezza, cerca di difendere tutti, cerca di essere un solido punto di mediazione e di equilibrio.

E ricordo il suo rapporto veramente particolare con il cibo. A 80 anni viveva sola ma preparava per sé ogni giorno un pasto completo. Ogni mattina si spandeva per la casa il profumo del ragù, ragù che doveva cuocere per molte ore. Ogni mattina preparava il ragù, preparava la pasta fatta in casa, preparava le verdure, tutto con estrema cura . Anche a ottant’anni aveva il piacere del cibo. Genuino, fatto in casa. Le tagliatelle di mia nonna, le più buone della mia vita!
Luna in Toro . Ho utilizzato K. Blixen per illustrare le caratteristiche della donna dell’Ariete, donna forte dal carattere indipendente e vitale.
Posso però fare riferimento alla stessa scrittrice danese per parlare della Luna in Toro.
La Luna in Astrologia è molto importante. Rappresenta la parte femminile. Quindi nell’oroscopo di una donna è fondamentale.

Questa donna sta ora trasformando un pranzo… in una specie di avventura amorosa – una di quelle avventure amorose nobili e romantiche in cui non si distingue più tra la fame, o la sazietà, del corpo e quella dello spirito… (K. Blixen, Il pranzo di Babette)

Babette, la protagonista del racconto di Karen Blixen, fuggitiva dalla Francia viene accolta in un piccolo paese della Norvegia da due anziane e grigie signorine vissute, secondo gli insegnamenti del padre decano, nella rinuncia ai piaceri del mondo. Dopo aver trascorso dodici anni nell’isolato paesino, Babette riceve dalla Francia la notizia della vincita di 10.000 franchi alla lotteria. Chiede umilmente alle signorine un favore: desidera cucinare per gli amici che si apprestano a celebrare l’anniversario del defunto decano un vero pranzo francese. E il pranzo di Babette si rivela una vera opera d’arte, i piatti ricercati e gustosi sono il “dono” di una grande artista.
Il cibo diventa arte, espressione di edonismo.
Il cibo è un dono e riporta la felicità in una piccola comunità raggelata dalla lunga rinuncia al piacere.
E questa concezione del cibo come piacere, sicuramente è caratteristica del Toro.

Rosalba Granata

NOTE:
1. Ogni pianeta rispetto ad un segno zodiacale può essere in Domicilio, in Esaltazione, in Esilio o in Caduta. Nel Toro vi è il domicilio di Venere, vi è quindi affinità di valori tra il pianeta e il segno. Giove è invece Esaltato nel Toro, le sue qualità pertanto si esprimono in massimo grado. Venere rappresenta l’amore, il piacere. Giove rappresenta l’espansione, l’ ottimismo, il godimento di agi e piaceri. E’ il “Grande Benefico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.