NON INIZIÒ CON…

di Angelo Errani

È solo letteratura? È – quello di Primo Levi – solo il ricordo di un passato impossibile da riproporsi?  Il 25 Aprile 1995, ad un simposio organizzato alla Columbia University per celebrare la liberazione dell’Europa, Umberto Eco offrì un contributo che aveva per titolo Il fascismo eterno. Ne propongo alcune righe:

Sarebbe così confortevole, per noi, se qualcuno si affacciasse sulla scena del mondo e dicesse: “Voglio riaprire Auschwitz, voglio che le camicie nere sfilino ancora in parata sulle piazze italiane!” Ahimè, la vita non è così facile. Il fascismo eterno può ancora tornare sotto le spoglie più innocenti. Il nostro dovere è di smascherarlo e di puntare l’indice su ognuna delle sue nuove forme, ogni giorno, in ogni parte del mondo. 

Continue reading

È DAI MOMENTI DIFFICILI CHE POSSIAMO IMPARARE DI PIÙ.

di Angelo Errani

Ciò che emerge come dato indiscutibile di quest’anno caratterizzato dal dramma della pandemia è la dilatazione delle disuguaglianze, sia a livello globale che, ovviamente, anche nella nostra comunità. 

Che cosa è avvenuto? È successo che le differenze che riguardano una pluralità di condizioni, anagrafiche, di genere, di salute, economiche e sociali, si sono enormemente approfondite e si sono tradotte in crescenti disuguaglianze. 

Chi ha sofferto e continua a soffrire di più sono coloro che si sono trovati a subire l’aggressione del contagio imprigionati in contesti senza possibilità di salvezza o privati delle relazioni e del conforto di un sorriso o di una carezza: le persone anziane ospiti delle Rsa. 

Continue reading

CINQUE TITOLI IN DOTE: POESIE – EMILY DICKINSON

Per entrare a far parte di Metro-Polis non si richiede alcuna appartenenza politica o confessione religiosa, così come non è richiesta nessuna adesione a correnti di pensiero o credo ideologici.
L’unico invito che rivolgiamo a chi vuol diventare nostro socio, è quello di portarci in dono cinque titoli: possono essere titoli di libri, di film, di articoli di giornali, di canzoni, di poesie, di telefilm, di interviste, etc… L’importante è che questi titoli riflettano l’identità di chi li porta con sé in dote, in modo da poter costruire insieme l’identità collettiva di Metro-Polis.

In questa rubrica potrete trovare, mese per mese, i Titoli in Dote che i nostri soci hanno deciso di condividere.

Continue reading

CINQUE TITOLI IN DOTE: LA PESTE – ALBERT CAMUS

Per entrare a far parte di Metro-Polis non si richiede alcuna appartenenza politica o confessione religiosa, così come non è richiesta nessuna adesione a correnti di pensiero o credo ideologici.
L’unico invito che rivolgiamo a chi vuol diventare nostro socio, è quello di portarci in dono cinque titoli: possono essere titoli di libri, di film, di articoli di giornali, di canzoni, di poesie, di telefilm, di interviste, etc… L’importante è che questi titoli riflettano l’identità di chi li porta con sé in dote, in modo da poter costruire insieme l’identità collettiva di Metro-Polis.

In questa rubrica potrete trovare, mese per mese, i Titoli in Dote che i nostri soci hanno deciso di condividere.

LA PESTE – ALBERT CAMUS

Continue reading

15 MINUTI CON METRO-POLIS: NUMERI

di Laura Comitogianni

Quando abbiamo deciso di strutturare una parte del Percorso Partecipato di quest’anno nei 15 minuti con Metro-Polis, come tre anni fa, ogni membro del Direttivo ha scelto una parola per descrivere un aspetto dell’associazione. Io mi sono trovata inizialmente in difficoltà perché avevo in mente alcune cose, storie, caratteristiche di Metro-Polis che avrei voluto raccontare e che era difficile racchiudere in una parola.

Riflettendo mi sono accorta che la parola numeri mi avrebbe aiutata, proprio perchè attraverso la diversità ed eterogeneità dei numeri avrei potuto esprimere ciò che sentivo. I numeri hanno un grande fascino, esprimono l’essenza, la sintesi e l’energia di persone e cose. Continue reading

CINQUE TITOLI IN DOTE: ON THE ROAD – JACK KEROUAC

Per entrare a far parte di Metro-Polis non si richiede alcuna appartenenza politica o confessione religiosa, così come non è richiesta nessuna adesione a correnti di pensiero o credo ideologici.
L’unico invito che rivolgiamo a chi vuol diventare nostro socio, è quello di portarci in dono cinque titoli: possono essere titoli di libri, di film, di articoli di giornali, di canzoni, di poesie, di telefilm, di interviste, etc… L’importante è che questi titoli riflettano l’identità di chi li porta con sé in dote, in modo da poter costruire insieme l’identità collettiva di Metro-Polis.

In questa rubrica potrete trovare, mese per mese, i Titoli in Dote che i nostri soci hanno deciso di condividere.

ON THE ROAD – JACK KEROUAC

Continue reading

IRAN, TANTA VOGLIA DI TORNARE IN UN PAESE SENZA CONFINI. APPUNTI DI VIAGGIO – TERZA PARTE

di Roberta Merighi

Davanti a noi, dietro una lastra di cristallo, arde un fuoco. È tenuto acceso in quel braciere da più di 1500 anni. Quel fuoco ci fa pensare, ci costringe ad allargare i confini della storia che ci portiamo dentro. Fa ricordare cose che avevamo studiato o letto ma che poi avevamo accantonato in un angolo della memoria: quel fuoco è il simbolo, la manifestazione, del dio Ahura Mazda, il dio del profeta Zaratustra. Lo zoroastrismo, la religione da lui fondata più o meno alla fine del secondo millennio a.C. e diffusasi in tutto l’altopiano iranico, è ritenuta la più antica religione che riconosca un dio unico e onnipotente, appunto Ahura Mazda.

Questa fu la religione di Ciro il Grande, di Serse e di Dario cioè dei conquistatori e regnanti dell’impero achemenide, esteso dall’Asia all’Africa e all’Europa dal VII al IV sec. a.C. Ed anche se non imposta alle popolazioni dominate, perché Ciro con accortezza e lungimiranza aveva lasciato libertà di culto, non fu scalfita dai conquistatori greci e fu professata, poi, sotto l’impero sasanide fino alla conquista araba del 642 d.C. e alla conseguente diffusione dell’Islam. Continue reading

LEZIONI DI ASTROLOGIA: SCORPIONE – PLUTONE NELL’ASTROLOGIA, NEL MITO, NELL’ARTE

di Rosalba Granata

Abito di Fortuny. La melagrana è simbolo di vita morte e dei confini tra le due. È un
motivo ricorrente nelle stoffe di Fortuny e nei disegni di Morris, come riferisce il bel libro della Byatt Pavone e rampicante. Al centro dell’immagine una massiccia melagrana e una proliferazione di melagrane circonda quella centrale.

Plutone è il più grande tra i pianeti nani del nostro sistema solare e orbita nelle sue regioni periferiche.

Fu scoperto nel 1930 e inizialmente fu classificato come il nono pianeta, ma nell’agosto 2006 venne riclassificato come pianeta nano e battezzato formalmente Pluto. Ma per gli astrologi rimane un astro importante. Continue reading

CINQUE TITOLI IN DOTE: LETTERA ALLE STUDENTESSE E AGLI STUDENTI – FELICE SIGNORETTI

Per entrare a far parte di Metro-Polis non si richiede alcuna appartenenza politica o confessione religiosa, così come non è richiesta nessuna adesione a correnti di pensiero o credo ideologici.
L’unico invito che rivolgiamo a chi vuol diventare nostro socio, è quello di portarci in dono cinque titoli: possono essere titoli di libri, di film, di articoli di giornali, di canzoni, di poesie, di telefilm, di interviste, etc… L’importante è che questi titoli riflettano l’identità di chi li porta con sé in dote, in modo da poter costruire insieme l’identità collettiva di Metro-Polis.

In questa rubrica potrete trovare, mese per mese, i Titoli in Dote che i nostri soci hanno deciso di condividere.

LETTERA ALLE STUDENTESSE E AGLI STUDENTI – FELICE SIGNORETTI

Continue reading