VIAGGIO IN PORTOGALLO: IL BAIXO ALENTEJO

Questi disegni fanno parte della maquette provvisoria di un libro che ho progettato in due settimane.
Il libro di per sè non mi soddisfa e non si può certo considerare un buon libro.
I disegni invece non mi dispiacciano totalmente.
Il progetto si vorrebbe come guida turistica per bambini su di una regione, o meglio una sub-regione, così si chiama in portoghese, del Portogallo. Il Baixo-Alentejo.

Fare questo libro è stato interessante anche per tutto ciò che mi ha fatto scoprire su questo territorio.
Così senza indugiare ancora ecco il Baixo Alentejo, o almeno una piccola parte.

Immagine (2)-2

Immagine (4)Cuba è conosciuta come cattedrale del Cante Alentejano. Il canto alentejano è polifonico e somiglia tanto ai nostri canti popolari, quelli che si vedono in Riso amaro. La tradizione corale è molto forte in Portogallo, i portoghesi tengono molto alle loro tradizioni e le valorizzano tanto. Pensate solo che ogni università ha gruppi musicali, che cantano canzoni e vestono secondo la tradizione accademica. Per ciò che riguarda il canto alentejano non esistono scuole, viene trasmesso e appreso nelle osterie o nei campi. Infatti durante le esibizioni, i cantori, indossano abiti tradizionali da lavoro.

Il Portogallo è un paese molto piccolo, che sta sul mare ed è pieno di navigatori. É stato il più grande impero coloniale della storia, aveva terre in tutti i continenti, e anche oggi i portoghesi sono molto orgogliosi di tutti i loro esploratori. Vidigueira è la città natia di Vasco da Gama, che nel 1469 fu il primo a percorrere il cammino marittimo per le indie. Nel 1519 il re Manuel primo decise di offrire al navigatore un castello nella città. Oggi non rimane quasi nulla del castello, una piccola torre, un arco.

Serena Di Ruscio (https://drserenab.wordpress.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.