VIAGGIO IN PORTOGALLO: IL BAIXO ALENTEJO

Questi disegni fanno parte della maquette provvisoria di un libro che ho progettato in due settimane.
Il libro di per sé non mi soddisfa e non si può certo considerare un buon libro.
I disegni invece non mi dispiacciano totalmente.
Il progetto si vorrebbe come guida turistica per bambini su di una regione, o meglio una sub-regione, così si chiama in portoghese, del Portogallo.
Il Baixo-Alentejo.
Fare questo libro è stato interessante anche per tutto ciò che mi ha fatto scoprire su questo territorio.
Così senza indugiare ancora ecco il Baixo Alentejo, o almeno una piccola parte.

Immagine (5)

Moura è una delle doppie pagine che mi sono divertita di più a fare: vi è una leggenda bella e tragica sulla città. La lenda della Mora Saluquia parla d’una mora.

Una cosa che mi ha colpito della storia portoghese è il susseguirsi infinito di battaglie tra mori e cristiani, perché io non mi ricordo di nessuna battaglia simile nella storia italiana, noi i mori non li abbiamo mai combattuti. I portoghesi invece hanno passato moltissimo tempo a combatterli e Moura è solo uno dei tanti esempi.

La leggenda della città vede la principessa, che di nome fa Saluquia, aspettare il suo fidanzato Bráfama per sposarselo. Bráfama che viene da un’altra città, si dirige verso Moura, con il suo piccolo seguito, quando i cristiani lo attaccano e lo uccidono per poi travestirsi da mori e poter entrare nella città prendendone possesso. Crudelissimi. Nessuno a Moura s’accorge dell’inganno e lasciano passare i cristiani. Quando Saluquia vede ciò che è successo presa dalla disperazione si getta dalla torre. Oggi la torre si chiama Saluquia e la città è mora.

Serena Di Ruscio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.