APPETIZER BOOKS: AUTUNNO – ALI SMITH

Edito da Big Sur, 2018, pp 226

di Francesco Colombrita

«Era il tempo peggiore e il tempo peggiore. Di nuovo. Perché le cose a un certo punto questo fanno. Crollano. È sempre stato così e sempre lo sarà, è nella natura delle cose». Prendere coscienza di una distanza insuperabile tra noi e il mondo è il primo passo per l’isolamento. 

Per la solitudine. Come se passeggiare su una fune a mezz’aria fosse solo l’esercizio quotidiano di chi ha aperto gli occhi, anzi no: di chi non riesce più a chiuderli. Per Elisabeth Demand è diventato così. A un certo punto è come crollata una certezza, una di quelle cose che si danno per scontate e che fanno rumore solo una volta rotte e poi mai più. Come a voler ricordare all’ultimo di essere sempre state lì. Quell’albero nella foresta ha fatto rumore, se non altro lui stesso si è sentito andare in frantumi. Come capacitarsi che un mucchio di persone volessero davvero uscire dall’Europa, in che modo questo desiderio si era fatto strada ancor prima che ci si rendesse davvero conto di far parte di qualcosa di più grande? Come si possono costruire barriere là dove non pare possibile che qualcosa fosse in grado di crescere se non l’erba rigogliosa o le onde increspate? Elisabeth non capisce tutto questo, sembra, ogni cosa, lontana, tranne Daniel: il suo caro Daniel. Sta in quel letto ad attendere la sua ora, ha più di cento anni, è sempre più simile al tronco di un albero, come se finalmente quella fosse la metamorfosi che attendeva. Quel vicino di casa gentile e accogliente, amante dell’arte e delle passeggiate, aveva insegnato alla piccola Beth tutto ciò che si poteva sperare di apprendere, sull’umanità. Autunno è il primo romanzo dell’Inghilterra della Brexit, e racconta come le cose possano apparire mutevoli e insensate, attraverso la storia di un’amicizia intergenerazionale che ha attraversato, con i suoi estremi, un secolo intero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.