APPETIZER BOOKS: DELL’AMORE E DI ALTRI DEMONI – GABRIEL GARCIA MARQUEZ

Edito da Mondadori, 2014, pp.130

Una chioma rossa spuntava dal terreno, tra le pietre e i calcinacci della demolizione del convento di Santa Clara. Ad osservare questo demoniaco miracolo un giovane reporter guardingo, che non dimenticherà mai le ultime vestigia di una suora scomparsa dalla storia, e la sua lapide, incisa da mani sapienti, indicante il nome di questo spettro: Sierva Maria de Todos los Angels. Molti anni dopo, almeno cento e solitari si direbbe, la memoria dello scrittore riaffiora e si fa lucida al punto da ricreare tra immaginario e visione la storia che riemergendo dalla polvere pretendeva di essere raccontata. “La bambina, figlia di un nobile e di una plebea, ebbe un’infanzia da orfana. La madre la odiò fin dal momento in cui l’allattò per l’unica volta, e rifiutò di tenerla con sé, per timore di ucciderla”. Cosa può raccontarci la piccola Maria della sua fanciullezza silenziosa, trascorsa tra gli schiavi della sua famiglia ad apprendere lingue e culti di un Africa nascosta? Tutto fu segnato dal morso di un cane parrebbe, che rabbioso gironzolava per il mercato… Una storia senza tempo che non si allontana dal clima di macondo e dalla magia che la città dei Buendìa ha saputo mostraci. Un Marquez che torna con estrema lucidità a descrivere un mondo sommerso nel tempo, ululante passioni che non sfioriscono mai, ci guida tra le pagine di questo romanzo breve e alle sue, misteriose, epifanie.

Francesco Colombrita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.