APPETIZER BOOKS: LE NOSTRE ANIME DI NOTTE – KENT HARUF

Edito da NNE, 2017, pp. 171

Ci sono membri degli USA che si scordano spesso, lande più o meno desolate, dalla fama sottile ed evanescente. Là, in mezzo alla mappa, riposano insolitamente squadrati. A ovest del Kansas sta uno di questi, scampato al tornado di Oz: il Colorado. Palcoscenico sospeso tra la finzione e il reale, qui si trova Holt, cittadina protagonista di comunissime avventure. Quelle non dette e sussurrate perché sfuggono alla morale, perché scivolano di soppiatto da sotto le porte e corrono via, a nascondersi lontano. Si incontrano per caso storie inconciliabili, che iniziano là dove solitamente finisce la vita di cui si parla. Tutto nasce da una telefonata inattesa, da una proposta sconcertante, dal desiderio di due anime di trovare un faro nella notte, uno scoglio nel mare della vita. In questo luogo, sono le scelte sbagliate e gli atteggiamenti irriverenti, i giudizi inopportuni e le passioni scabrose, i pettegolezzi e le dicerie a farla da padrone e con questo Addie e Louis dovranno avere a che fare. Ultima opera di Kent Haruf, Le nostre anime di notte, ci riporta agli scenari della trilogia della pianura, a quel luogo eterno da cui tutti siamo passati e dove tutti forse un giorno torneremo.

Francesco Colombrita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.