ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ DIVERTENDOSI

di Laura Comitogianni

Il marchio di fabbrica di Metro-Polis è quello degli Aperitivi a Tema, occasioni speciali per fare cultura divertendosi.

Nel calendario della nostra Associazione, però, c’è un evento annuale che potenzia il clima e l’atmosfera conviviali che si creano durante gli Aperitivi a Tema. È la cena di Caterina, l’evento di solidarietà che organizziamo per il mese di novembre.

Il successo delle scorse due edizioni, quella del 2016 e del 2017, ci dà la spinta e la carica giuste per metterci a lavoro e dare vita, anche quest’anno, a una serata in cui protagonista sarà la generosità. 

Non è una categoria scontata la generosità e durante la cena la vediamo materializzarsi in diverse modalità. Da una parte ci sono le persone, coloro che partecipano alla serata e contribuiscono alla raccolta del ricavato. Dall’altra ci sono le aziende che ci sponsorizzano, che offrono i loro prodotti che utilizziamo per preparare il menu, così da tenere il più possibile bassi i costi e aumentare l’importo del ricavato da destinare ai progetti che vogliamo sostenere.

Quest’anno abbiamo un file rouge che ci ha guidati nella scelta dei due progetti che finanzieremo: il sostegno all’infanzia, in particolar modo a quelle infanzie vissute in maniera non privilegiata. Da un lato per ragioni economiche e dall’altro per motivi di salute.

Guidati da questa motivazione abbiamo scelto le due seguenti iniziative da sostenere.

  • Il 50% del ricavato della serata finanzierà un progetto di Arte Terapia rivolto ai bambini ammalati di tumore in cura presso il Reparto di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna. Attraverso l’arte terapia il bambino crea attivamente, comunicando le sue emozioni in assenza di giudizio e i genitori possono allentare le dolorose tensioni emotive. Il progetto è realizzato da AGEOP.
  • L’altro 50% sarà devoluto alla Scuola di Musica Senza Spine che nasce dall’esigenza di un gruppo di musicisti e docenti di rendere accessibili corsi di musica per ragazzi anche alle famiglie meno abbienti. La musica è la lingua senza nazionalità che tutti accomuna e con il nostro contributo metteremo a disposizione alcune borse di studio per ampliare il bacino di ragazzi da sostenere.

Emerge un altro tema importante: l’arte, nel suo complesso, è uno strumento civico di supporto concreto e di promozione sociale: intesa come linguaggio universale (Orchestra), capace di creare una grammatica comune che faccia dialogare le differenze, o come terapia (AGEOP), in grado di farsi strumento di consapevolezza.

Un’immagine dell’edizione 2016

L’organizzazione è a pieno regime, Caterina e Vincenzo, i nostri cuochi per passione, stanno elaborando il menu che ci proporranno quest’anno e che sarà composto da antipasto rustico, bis di primi, secondo con contorno, frutta, dessert, acqua, vino, caffè

La Cena si terrà domenica 25 novembre presso il Centro Socio Ricreativo Culturale Stella (già Trento Trieste), in via Savioli 3, alle 19:30.

Per partecipare alla Cena, la PRENOTAZIONE è OBBLIGATORIA e da comunicare ENTRO DOMENICA 18 NOVEMBRE scrivendo all’indirizzo e-mail dell’Associazione: metropolisbologna@gmail.com

C’è ancora qualche posto disponibile.

Si può partecipare alla Cena con un’offerta libera a partire da 35 euro a persona. LA PRENOTAZIONE è IMPEGNATIVA.

In questa occasione, più che mai, speriamo di vedervi numerosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.