RESISTENZE

di Patrizia Arcesilai, Milena Boldini, Patrizia Fiocchi

«Auguro a tutti voi, a ciascuno di voi di avere il vostro motivo di indignazione. È una cosa preziosa. Quando qualcosa vi indigna, come mi son indignato io per il nazismo, allora si diventa militante, forte ed impegnato. Si raggiunge la corrente della storia e la grande corrente della storia deve proseguire grazie a ciascuno. E questa corrente va nel senso di una maggiore giustizia, di più libertà»(1).

 

Siamo lieti di invitarvi all’Aperitivo a Tema del 14 aprile 2019, aperitivo che sarà dedicato alla Festa della Liberazione e che ha visto impegnati in un lavoro collettivo alcuni soci di Metro-Polis.

Il titolo che abbiamo pensato per questo incontro è: RESISTENZE.

Il nostro è un tentativo di raccontare attraverso la musica, le immagini, le parole, le ESISTENZE di persone che quotidianamente Resistono e rivendicano il loro diritto a una vita dignitosa.

Mantenere vivo lo spirito della Resistenza oggi significa essere «capaci di sentire, nel più profondo, qualsiasi ingiustizia commessa contro chiunque, in qualsiasi parte del mondo […]»(2).

Nel cercare di evidenziare le pericolose derive cui il nostro paese, e non solo, è esposto, chiaramente abbiamo dovuto fare delle scelte.

Dal lavoro che andiamo a presentarvi emerge come razzismo, sopraffazione, violenza di genere, omofobia, informazione distorta siano le tante facce del fascismo che può ripresentarsi in forme sempre diverse, contando sull’indifferenza diffusa e la degradazione della coscienza collettiva.

Ci piacerebbe che questa serata fosse occasione di riflessione e in grado di suscitare emozioni…

Vi aspettiamo perciò numerosi il 14 aprile presso il Centro Socio Ricreativo Culturale Stella (già Trento Trieste) in via Savioli 3, a partire dalle 19.00!

Note

  1. Stéphane Hessel (Berlino, 20 ottobre 1917 Parigi, 27 febbraio 2013) è stato un diplomatico, politico e scrittore tedesco naturalizzato francese, combattente nella Resistenza francese. Autore del libro Indignatevi!
  2. Ernesto Che Guevara, Ai miei figli.

One thought on “RESISTENZE

  1. Pingback: APERITIVO A TEMA – NUOVE RESISTENZE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.