L’ECCIDIO DI CASALECCHIO DI RENO

In occasione della commemorazione dell’Eccidio di Casalecchio, Beatrice Collina ha scritto sul nostro blog un articolo per ricordare cosa avvenne in quel tragico 10 Ottobre 1944. Nelle giornate dall’8 all’11 Ottobre a Casalecchio di Reno si svolgeranno numerose iniziative per la commemorazione e Metro-Polis sarà presente nella giornata del 10 Ottobre: alle ore 18 avrà luogo un aperitivo presso l’ex Centro giovanile ECO e a seguire un concerto del gruppo “I MULINI A VENTO”. Alla fine di questo bellissimo articolo segnaliamo il programma completo delle iniziative. Buona lettura!

Laura Comitogianni

Eventi tragici come le stragi di Marzabotto e delle Fosse Ardeatine restano tuttora casi emblematici della violenza che caratterizzò la guerra di Liberazione, combattuta dal 1943 al 1945 contemporaneamente su due fronti: contro l’invasore tedesco e contro il nemico interno fascista. Tuttavia, insieme a fatti così eclatanti per numero di vittime e cruenza, tanti altri se ne sono verificati nel corso di quei mesi. Fatti locali, meno noti, “disseminati” per il nostro territorio, a dimostrazione di come non si sia trattato di eventi eccezionali, ma di brutale normalità. 

Schermata 2015-10-03 alle 12.36.04L’eccidio di Casalecchio di Reno, nel bolognese, rientra proprio in questa categoria. Una “piccola” strage, di “sole” 13 persone, avvenuta il 10 ottobre del 1944 alla vigilia di un inverno lungo e rigido, che ritarderà ulteriormente la fine della guerra, portando allo stremo delle forze gli uomini impegnati nella Resistenza.

Nei giorni precedenti l’eccidio, erano stati diversi gli scontri tra i tedeschi e la 63a Brigata Bolero Garibaldi, in particolare a Cavallazzo di Rasiglio (Sasso Marconi) e nella valle dell’Olivetta. Al loro termine, 13 partigiani furono catturati e condotti dapprima a Monte San Pietro e successivamente a Casalecchio di Reno, dove nei giardinetti ai piedi del Cavalcavia furono barbaramente giustiziati.

Schermata 2015-10-03 alle 12.35.04Un’esecuzione terribile: i condannati vennero legati con il filo spinato a pali e cancelli. Le raffiche di mitra furono indirizzate alle gambe, in modo che i partigiani si afflosciassero su quello stesso filo spinato morendo fra atroci dolori. Sopra uno di loro una scritta: “Questa è la fine di ogni partigiano e spia antitedesca”. Tra gli uomini giustiziati (di cui un paio erano probabilmente semplici contadini) non vi erano solo italiani, ma anche russi e un costaricano. Quest’ultimo, Carlos Luis Collado Martinez, era studente di medicina dell’Università di Bologna e nella 63a Brigata aveva conosciuto un giovanissimo Bruno Monti, che sarebbe poi diventato una delle figure di spicco della Resistenza a Casalecchio. È giusto però non solo ricordare questo fatto, ma anche i nomi di chi quel giorno sacrificò la propria vita: Alberto Raimondi, Giacomo Dall’Oca, Mauro Emeri, Ubaldo Musolesi, Gino Zacchini, Andrevic Marussa Filip, Miscia o Misca, Vassiliev o Wassiliev. Gli altri non sono mai stati identificati.

Beatrice Collina

Anche quest’anno il calendario degli eventi organizzati a Casalecchio per ricordare l’eccidio è ricco. Qui vi proponiamo il programma:

8 Ottobre
Ore 12: commemorazione a Rasiglio.
9 Ottobre
Ore 10.30 e 11.30: due rappresentazioni teatrali per le scuole del Comune, c/o Teatro di Casalecchio.
Ore 18: presso la “Casa della Conoscenza” di Casalecchio, presentazione del libro “COLLADO” di Giulia Casarini.
10 ottobre
Ore 10: commemorazione al Cippo del Cavalcavia, Casalecchio.
Da Bologna partirà il TREKKING ITALIA guidato dalla prof. Anna Cocci Grifoni che, dopo la commemorazione, si trasferirà al Parco della Chiusa per visitare il rifugio.

Ore 18: aperitivo presso l’ex Centro giovanile ECO, a seguire concerto del gruppo “I MULINI A VENTO”: narrazione in musica (evento segnalato da Metro-Polis).

11 ottobre
Ore 9.30-10.00: deposizione del busto di Collado presso il giardino della Filanda.
Ore 11.00: presso la “Casa dei popoli”, proiezione del video su un partigiano scomparso e intervista al partigiano Zappi e a una partigiana.
ore 12.30: pranzo.

Nelle giornate del 9-10-11 Ottobre vendita di libri e prodotti di LIBERA.

One thought on “L’ECCIDIO DI CASALECCHIO DI RENO

  1. Pingback: PRIDE: COLORATE E RUMOROSE SEMPRE | Metro-Polis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.