LEZIONI DI ASTROLOGIA: ACQUARIO – URANO NELL’ASTROLOGIA, NEL MITO, NELL’ARTE

di Rosalba Granata

Immagine del Pianeta.

Urano è, in ordine di distanza dal Sole, il settimo pianeta del sistema solare.

È il primo pianeta scoperto tramite un telescopio. Non era infatti tra i pianeti visibili ad occhio nudo che erano conosciuti da millenni e non se ne sospettava l’esistenza. Fu Herschel che si accorse nel 1781 di “una stella” che sembrava spostarsi.

Come si arrivò al nome di Urano? Vi furono varie proposte, per i francesi doveva essergli attribuito quello del suo scopritore, mentre gli inglesi avrebbero preferito, in omaggio al re di Inghilterra, “Georgium Sidus”. Fu un astronomo, Bode, a proporre, attingendo dalla mitologia e quindi in sintonia con gli altri nomi dei pianeti, quello attuale del dio greco Urano (in greco “Cielo stellato”)

È tra i pianeti più grandi del sistema solare, il quarto per massa, e la sua composizione chimica è differente rispetto a quella dei giganti gassosi, Giove e Saturno, ed è piuttosto simile a quella di Nettuno, definiti dagli astronomi “giganti ghiacciati”. Continue reading

L’ASTROLOGIA DI METRO-POLIS: ACQUARIO E MITO

Miti dell’Acquario: Deucalione e Prometeo 

Miti nella letteratura, miti nel tempo: Prometeo

Il mito è come un’onda che, nell’infrangersi, disegna un profilo, come i dadi gettati formano un numero. Ma ritirandosi accresce nella risacca la complicazione indominata, e alla fine la commistione, il disordine, da cui nasce un ulteriore gesto mitico. Perciò il mito non ammette sistema… (Calasso

1_Deucalione-e-Pirra-Baldassarre-Peruzzi-o-bottegaDEUCALIONE E LA NUOVA UMANITÀ

Solo Deucalione con l’amata moglie è sopravvissuto al Diluvio.
Fu suo padre Prometeo ad avvertirlo e ad ispirargli la costruzione di un’imbarcazione che potesse reggere la furia delle acque. Prometeo è quello che “vede prima” e già sapeva che l’ira di Zeus per le nefandezze dell’umanità avrebbe scatenato le forze della Natura, quindi chiama il figlio Deucalione, vuole salvarlo, gli insegna a costruire una barca solida dove dovrà salire con la sua sposa.

Cascate d’acqua cadono dal cielo, i fiumi in tumulto straripano, la terra è sommersa. Tutto il mondo viene cancellato, le foreste, le pianure, le città tutte.
Solo le cime dei più alti monti emergono dalle acque. La barca di Deucalione e Pirra ha raggiunto la cima del monte Parnaso, lassù sopra alle nuvole. Continue reading