LEZIONI DI ASTROLOGIA: CAPRICORNO – SATURNO NELL’ASTROLOGIA, NEL MITO, NELL’ARTE

di Rosalba Granata

Albrecht Dürer, Melancolia I, 1514, incisione (23,9 cm x 28,9 cm).
Secondo la tradizione astrologica Saturno era legato al sentimento della malinconia.
Nell’opera di Dürer una figura alata assorta nei suoi pensieri si trova circondata da oggetti propri del mondo alchemico. L’incisione identifica la malinconia nelle connotazioni negative ma una speranza può venire dalle chiavi della conoscenza che cadono dalla gonna della donna.

«Saturno è alla periferia estrema della realtà; come signore della profondità estrema, guarda il mondo dall’esterno […] cogliendone astrattamente la struttura. L’interesse per la struttura ne fa il principio dell’ordine».

(J. Hillman, Puer-Aeternus)

Saturno è il sesto pianeta del Sistema solare e il secondo più massiccio dopo Giove. Ha una massa 95 volte superiore a quella della Terra.

È composto per il 95% da idrogeno e per il 3% da elio e classificato “gigante gassoso”, come Giove, Urano e Nettuno.

Ha un esteso e vistoso sistema di anelli che consiste principalmente in particelle di ghiacci e polveri di silicati. Intorno al pianeta orbitano una sessantina di lune tra le quali la maggiore, Titano, ha una propria atmosfera. Continue reading

LEZIONI DI ASTROLOGIA: SAGITTARIO – GIOVE NELL’ASTROLOGIA, NEL MITO, NELL’ARTE

di Rosalba Granata

Fidia, Statua Zeus (ricostruzione)

Giove è il pianeta più grande del sistema solare, la sua massa corrisponde a quasi due volte e mezza la somma di quelle di tutti gli altri pianeti messi insieme.

È classificato, al pari di Saturno, Urano, Nettuno come gigante gassoso.

Ha una composizione simile a quella del Sole: infatti è costituito principalmente da idrogeno ed elio.

L’atmosfera esterna è caratterizzata da numerose bande per cui appare caratterizzato da varie tonalità dai colori crema e marrone.

Giove nell’Astrologia

L’astrologa Lisa Morpurgo ipotizzava che ogni corpo celeste trasmettesse un messaggio legato alla propria particolare natura. Secondo la sua originale tesi Giove, il più grande pianeta del sistema solare, è simbolicamente «forza dilatante ed espansiva» e rappresenta per l’astrologia abbondanza e prosperità.

È legato alla soddisfazione dei propri piaceri, all’ottimismo, al cibo, alla ricchezza, alla fortuna.

È il Benigno assoluto.

Ha, insieme a Nettuno, il suo domicilio in Sagittario.

I nati sotto questo segno, in sintonia con le simbologie del pianeta, sono generalmente vitali, ottimisti, gioiosi e molto spesso baciati dalla Fortuna.

La presenza di Nettuno segnala poi un’altra caratteristica: l’attrazione per il viaggio, per l’avventura, per la conquista di territori lontani.

Giove-Zeus nel Mito

È il Padre. Padre della luce(1). Continue reading

LEZIONI DI ASTROLOGIA: SCORPIONE – PLUTONE NELL’ASTROLOGIA, NEL MITO, NELL’ARTE

di Rosalba Granata

Abito di Fortuny. La melagrana è simbolo di vita morte e dei confini tra le due. È un
motivo ricorrente nelle stoffe di Fortuny e nei disegni di Morris, come riferisce il bel libro della Byatt Pavone e rampicante. Al centro dell’immagine una massiccia melagrana e una proliferazione di melagrane circonda quella centrale.

Plutone è il più grande tra i pianeti nani del nostro sistema solare e orbita nelle sue regioni periferiche.

Fu scoperto nel 1930 e inizialmente fu classificato come il nono pianeta, ma nell’agosto 2006 venne riclassificato come pianeta nano e battezzato formalmente Pluto. Ma per gli astrologi rimane un astro importante. Continue reading

LEZIONI DI ASTROLOGIA: BILANCIA – VENERE NELL’ASTROLOGIA, NEL MITO, NELL’ARTE

di Rosalba Granata

«Lo bel pianeta che d’amar conforta». (Dante)

Venere ha l’aspetto di una stella lucentissima ed è visibile soltanto poco prima dell’alba o poco dopo il tramonto, per questa ragione è spesso stato chiamato dai popoli antichi la “Stella del Mattino” o la “Stella della Sera”.

I Babilonesi lo indicavano come “chiara fiaccola” e “il diamante scintillante al sole”.

Dante colloca nel cielo di Venere, il terzo del Paradiso, gli spiriti amanti. Continue reading

LEZIONI DI ASTROLOGIA: VERGINE – MERCURIO NELL’ASTROLOGIA, NEL MITO, NELL’ARTE

di Rosalba Granata

Giacomo Balla, Mercurio passa davanti al sole, 1914, olio su carta zigrinata (61 x 50,5 cm), Centro Pompidou, Parigi.

Mercurio è il pianeta più piccolo del Sistema solare e il più vicino al Sole.

È conosciuto sin dal tempo dei Sumeri. Il suo nome, tratto dalla mitologia romana, deriva da quello del messaggero degli dei, probabilmente a causa della sua rapidità di movimento nel cielo.

Mercurio in Astrologia

Abbiamo già incontrato Mercurio come governatore dei Gemelli e lo ritroviamo in domicilio nella Vergine. In questo segno è meno caratterizzato dal ritmo rapido e invece, collaborando con Urano che si trova in esaltazione nel segno, si rafforza la concentrazione, ben evidente soprattutto sui dettagli pratici, contano i risultati concreti più che le idee astratte. Diviene mente razionale e discriminatrice, intelligenza che si misura con la complessità.

L’intelligenza della Vergine, strettamente collegata a queste caratteristiche, è raffinata ma non è esibizionista, non vuole stupire né sopraffare. L’umorismo è sottile, discreto e di grande qualità.

Non dimentichiamo che quella della Vergine è la stagione del raccolto, è il tempo del lavoro. Occorre disciplina, ordine, precisione e attenzione ai dettagli. Sono indispensabili laboriosità e senso del dovere. Continue reading

LEZIONI DI ASTROLOGIA: LEONE – IL SOLE NELL’ASTROLOGIA, NEL MITO, NELL’ARTE

di Rosalba Granata

Immagine dell’antico Egitto

Il Sole è la stella madre del nostro sistema solare attorno alla quale orbitano gli otto pianeti principali, i pianeti nani, i loro satelliti, alcuni corpi minori e la polvere diffusa per lo spazio.
È collocato all’interno del Braccio di Orione, un braccio secondario della spirale galattica.

Classificato come una “nana gialla” è una stella di dimensioni medio-piccole costituita principalmente da idrogeno ed elio.

Il suo colore è bianco estremamente intenso.

Il Sole nell’Astrologia

Come ho già detto nella puntata precedente, dedicata al segno del Cancro, la Luna e il Sole nell’oroscopo sono fondamentali e complementari, costituiscono le strutture portanti dell’Io. Il Sole rappresenta il Principio Maschile, la Luna il Principio Femminile.

Il Sole è luce, calore, è energia vitale. È l’io cosciente, è il nucleo centrale della personalità. È la parte maschile, l’immagine del padre, è per Carl Jung l’«animus», cioè la parte maschile all’interno della donna. Continue reading

LEZIONI DI ASTROLOGIA: CANCRO – LUNA NELL’ASTROLOGIA, NEL MITO, NELL’ARTE

«Nessuna stella, nessun astro ha tanto attirato lo sguardo umano quanto la Luna». (Sicuteri)

Georges Méliès è, insieme ai fratelli Lumière, uno dei padri del cinema, ed è inventore del cinema fantastico. Viaggio sulla luna del 1902 è sicuramente il suo film più famoso.

La Luna, satellite della Terra, è sufficientemente vicina da essere osservabile a occhio nudo. Poiché ha rotazione sincrona, rivolge sempre la stessa faccia verso la Terra, ha quindi un lato nascosto che è rimasto sconosciuto fino alla seconda metà del Novecento, periodo delle esplorazioni spaziali.

Ha strette relazioni con il nostro pianeta, condiziona la vita di molte specie viventi, regolandone il ciclo riproduttivo e i periodi di caccia, agisce sulle maree e sulla stabilità dell’asse di rotazione terrestre.

Fu nel 1609 che Galileo puntò per la prima volta il suo telescopio sulla Luna e scoprì che la sua superficie non era piatta ma composta da vallate, alti monti e crateri.

Luna in Astrologia

In Astrologia Luna e Sole, costituiscono le strutture portanti dell’io.

Nell’oroscopo sono fondamentali e complementari, il Sole rappresenta il Principio Maschile, la Luna il Principio FemminileLe Simbologie della Luna sono infatti legate a tutti gli aspetti del femminile. L’identità femminile nella donna e nell’uomo la sua parte femminile, l’“anima” junghiana.
La madre, la sorella, l’amica. La maternità.
È anche infanzia, casa, famiglia e per estensione patria.
È sensibilità, ricettività, intuito e preveggenza.
È la nostalgia verso il passato. Continue reading

LEZIONI DI ASTROLOGIA: TORO – VENERE NELL’ASTROLOGIA, NEL MITO, NELL’ARTE

di Rosalba Granata

«Lo bel pianeta che d’amar conforta…».
(Dante, Purgatorio)

Venere, in ordine di distanza dal Sole, è il secondo pianeta del Sistema solare.
Ha l’aspetto di una stella lucentissima ed è visibile soltanto poco prima dell’alba o poco dopo il tramonto, per questa ragione è stato spesso chiamato dai popoli antichi la “Stella del Mattino” o la “Stella della Sera”.

Spesso il pianeta Venere è stato lo scenario di molti romanzi di fantascienza degli anni Venti. Veniva immaginato come un mondo abitato da esseri viventi.
Successivamente però le sonde hanno rivelato un pianeta arido, caldissimo e certamente non adatto alla vita. Le temperature potrebbero addirittura fondere il piombo.
Sono quindi diminuite le storie ambientate in questo deserto rovente tranne alcune più scientificamente accurate, come per esempio 3001: Odissea finale di Arthur C. Clark che immagina la possibilità di “terraformare” il pianeta facendo abbassare drasticamente la sua temperatura deviando frammenti di comete. Continue reading

GIORNALI SCADUTI – FESTA DELLA LIBERAZIONE

di Rosalba Granata

Tra i Giornali scaduti ho ritrovato un paginone de l’Unità per la commemorazione del 25 aprile del 2008.

In quell’anno, dieci anni fa, si erano appena tenute le elezioni ed erano state vinte da Silvio Berlusconi e dai suoi alleati, Gianfranco Fini e la Lega di Umberto Bossi, che si preparavano a formare il governo. E subito era ripartito l’attacco al 25 aprile.

L’analisi è di Bruno Gravagnuolo che sottolinea come sia il sogno della destra abolire Resistenza e Antifascismo.

Dagli anni ’90 si è infatti affermato un ceto politico estraneo e ostile all’antifascismo che non solo mostra fastidio per esso, ma si dedica a spiantarlo. Gli esempi sono molti e li troviamo in dichiarazioni e atti concreti. Berlusconi ha giudicato «sovietica» la Costituzione e ha definito «villeggiatura» il confino fascista. Inoltre non ha mai partecipato, neppure da Presidente del Consiglio, alle celebrazioni del 25 aprile. Maurizio Gasparri addirittura ha presentato la proposta di abolire la festa della Liberazione. Sono solo esempi dell’incessante campagna “anti-antifascista” che tenta di svuotare di significato etico-politico la Resistenza, vero antecedente della nostra Costituzione repubblicana, e riscrivere la memoria italiana con l’intento, afferma Gravagnuolo, di rimodellare le istituzioni. Continue reading

L’ARTE DI WOLFANGO. L’EMOZIONANTE BELLEZZA DELLE COSE SEMPLICI

di Rosalba Granata

«Di pittori bravi come Wolfango non ce n’è altri in Italia, né, credo, in Europa; o forse dovrei dire su tutto il pianeta». (Riccomini)(1)

Siete mai stati nella Sala Stampa del Comune di Bologna?
Se entrate, vi trovate di fronte a un’opera straordinaria: Il Cassetto di Wolfango.
Ricordo lo stupore e l’emozione quando la vidi per la prima volta.

È un’opera gigantesca, quattro metri per circa tre e mezzo, riempie quasi tutta la parete.

Quando Riccomini nel 1986 riuscì a convincere il pittore a fare una mostra nella ex chiesa di Santa Lucia, allora abbandonata e abitata solo dai piccioni, l’unico modo per far uscire la tela fu di tagliare il muro esterno della sua casa in cui l’aveva dipinta. Pensava che solo amici e parenti avrebbero dovuto vederla. Lui stesso si definiva un “assenteista”: «Assente dalle mostre, dalle gallerie, dal mercato, dalla critica». Continue reading