Oroscopo di Metro-Polis: Ariete (parte 3)

3.
DONNA ARIETE: BLIXEN – L’AMAZZONE.

“Quantunque nel pericolo serbassero la più grande dignità, le due donne davano tuttavia un’impressione di selvatichezza. …. Ai salvatori pareva di aver raccolto nella barca due tigri, una vecchia e una giovane ….”
( K. Blixen. Sette storie gotiche)

L’Ariete è segno maschile. Tutti i pianeti che lo caratterizzano sono pianeti maschili: è domicilio di Marte e Plutone ed esaltazione del Sole.

E la donna Ariete? Per Pesatori è “un’amazzone coraggiosa, battagliera, appassionata”(1)

Prendiamo come emblematica del segno K.Blixen, scrittrice vissuta tra la fine dell’Ottocento e il primo Novecento e “riscoperta” tra gli anni ’70 e ’80, gli anni del femminismo, anche per il grande successo di due film tratti da sue opere: “La mia Africa” e “Il pranzo di Babette”.

La sua vita è caratterizzata da forti passioni,scelte decise e indipendenti , svolte coraggiose. E anche da dolori, sconfitte, amori tormentati. E ,mentre la sua famiglia riteneva che avesse avuto una vita difficile e infelice, lei, in punto di morte dichiarava alla nipote : “Ricorda sono stata felice, ho avuto una vita felice.”

Una vita quindi che presenta molti aspetti da “amazzone” autonoma, coraggiosa, spesso trasgressiva. La partenza per l’Africa con il marito, gli pseudonimi maschili per i suoi romanzi, il divorzio, l’amante con cui condivide una appassionata storia d’amore in Africa, il ritorno in Danimarca dopo il fallimento della fattoria africana, sono alcune delle tappe della sua esistenza.

E le caratteristiche dell’Ariete le troviamo anche nelle sue opere: l’amore folle è uno dei temi più presenti nelle sue opere, le sue donne ardono di passione, sono donne calorose, spesso donne del sud.

“ Voialtri uomini del Nord, non sapete cosa siano le donne del Sud e dell’Oriente quando amano. Un fuoco sacro le brucia…. (I sognatori)

Ma è soprattutto in “Ehrengard” (2) che cogliamo le caratteristiche della “donna amazzone”

“ Una giovane Valchiria. Allevata tra le più severe virtù militari, nel vasto e tetro castello di Schreckenstein, unica figlia di un clan di guerrieri. Un giovane angelo incandescente, quasi incredibilmente adatto a montare la guardia, con una spada di fuoco in mano…………..” (Ehrengard)

E, come un’amazzone, anche nel momento della passione sovrasta l’uomo,
“Un uomo pallidissimo schiacciato contro il muro da una giovane donna snella in abito da cavallerizza, coi lunghi capelli biondi che le ricadevano fluenti sulla schiena…. Le gote della ragazza, mentre ella buttava all’indietro i capelli, erano in fiamme, i suoi occhi splendevano ….” (Eherengard)

NOTE:
(1) Pesatori: Astrologia per intellettuali
(2) Il romanzo, pubblicato postumo nel 1963, racconta la storia della splendida vergine guerriera Ehrengard e del demoniaco pittore Cazotte che vuole sedurla. Intorno a loro si intreccia una contorta trama dinastica, in un piccolo e felice regno da operetta.

Rosalba Granata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.