BIBLIOTECA DI BABELE: VIAGGIO NELLA SESSUALITÀ

di Francesco Colombrita

A partire dal ‘900, lo sviluppo della sessualità è divenuto centrale nell’analisi dell’animale umano. Freud ne ha fatto il fulcro dello sviluppo dell’individuo fin dalla sua nascita e una cultura sempre più svecchiata sta lentamente abbattendo alcuni dei tabù in cui siamo immersi. Il disvelarsi di una narrazione del genere umano, più legata alla carne che all’ambizione paradisiaca o salvifica post mortem, trova aderenza nella rilettura di miti, fiabe e leggende, tra le cui parole si celerebbero da sempre tracce di quello sviluppo che l’esploratore dell’inconscio ha definito psicosessuale: una strada costellata di traumi e negazioni.

Bruno Bettelheim, ad esempio, nel suo Il mondo incantato ha individuato nelle fiabe metafore ardite e articolate per parlare di sessualità, tanto da identificare – per dirne una – nel mantello rosso di Cappuccetto il simbolo dell’avvento delle mestruazioni, e rintracciare altrettanti simboli nel vasto universo di racconti analoghi. Nel mondo antico come non ricordare il mito di Edipo, divenuto anche portavoce del più famoso dei complessi, il povero trovatello che per fuggire al proprio destino lo realizza, uccidendo il padre Laio e sposando poi sua madre Giocasta. Questa e altre storie permettono di sbirciare tra le pieghe della storia, della letteratura e della mitologia al fine di scoprirci man mano un po’ di più. 

Dopo una piccola pausa estiva, la Biblioteca di Babele, il Club del libro targato Metro-Polis, torna il 2 settembre per parlare di due opere sul solco dei temi che a maglie larghe potremmo ricondurre alla sessualità, portando fino a qui il viaggio intrapreso a gennaio, cioè Edipo Re di Sofocle e Il lamento di Portnoy di Philip Roth, scomparso lo scorso anno. 

Come sempre al Centro Socio Ricreativo Culturale Stella, a partire dalle 18:00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.